La banca dati documentale sul lavoro
Ricerca semplice Ricerca avanzata Ricerca incrociata
Comunicazione della Commissione europea, 24 agosto 2020, COM(2020) 466 def.

Proposta di implementazione della Decisione del Consiglio diretta ad assicurare un sostegno temporaneo nell'ambito del Regolamento del Consiglio (EU) n. 2020/672 all'Italia per mitigare i rischi di disoccupazione in una situazione di emergenza a seguito dell'epidemia da COVID-19. Obiettivo della proposta è di predisporre il quadro normativo per fornire assistenza finanziaria ai Paesi membri, nell'ambito dello strumento europeo di sostegno temporaneo per attenuare i rischi di disoccupazione nello stato di emergenza (SURE) a seguito dell'epidemia da COVID-19. In data 7 agosto 2020 l'Italia ha richiesto tale assistenza, relativamente all'estensione della cassa integrazione guadagni per un massimo di 18 settimane; un sussidio di 600 euro per i lavoratori autonomi che sperimentano una decurtazione di almeno il 33% dei loro redditi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente; un insieme di misure dirette a sostenere specifiche professioni particolarmente colpite dall'epidemia da COVID-19; sostegno alle famiglie con figli minori durante la chiusura delle scuole; l'estensione del congedo per invalidità fino a 12 giorni, nel periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 aprile 2020, con ulteriori 12 giorni dal 1° maggio 2020 al 30 giugno 2020; un nuovo credito d'imposta temporaneo del 60%  dei costi di adeguamento della sicurezza sul lavoro (fino a un massimo di 80 mila euro) e un nuovo credito d'imposta temporaneo del 60% dei costi per la sanificazione delle piccole imprese, studi professionali e istituzioni senza scopo di lucro e acquisto di attrezzature di sicurezza (fino a un massimo di 60 mila euro). Sulla base delle evidenze emersei, la Commissione propone al Consiglio di adottare una decisione di esecuzione per concedere assistenza finanziaria all'Italia ai sensi del regolamento SURE a sostegno delle misure di cui sopra. Essa prevede la messa a disposizione di un prestito, di durata massima pari a 15 anni, per un importo massimo di 27.438.486.464 euro. Il periodo di disponibilità per l'assistenza finanziaria concessa è di 18 mesi a decorrere dal primo giorno successivo all'entrata in vigore della presente decisione. La prima rata risulta svincolata subordinatamente all'entrata in vigore del contratto di prestito.

Apri: Comunicazione della Commissione europea, 24 agosto 2020, COM(2020) 466 def.  pdf 566 KB

Soggetto emanante: Commissione europea
Autore:
Data:
Tipologia: Comunicazioni della Commissione
Parole chiave: politiche di contrasto alla crisi   mercato del lavoro   iniziativa comunitaria   finanziamenti comunitari   economia   disoccupazione   occupazione   ammortizzatori sociali  

Documenti correlati
Comunicazione della Commissione europea, 2 aprile 2020, COM(2020) 139 def.
Comunicazione della Commissione europea, 27 maggio 2020, COM(2020) 456 def.
Comunicazione della Commissione europea, 27 maggio 2020, COM(2020) 442 def.
Notifica della Commissione europea, 21 maggio 2020, C(2020) 3482 def.
COVID-19: il piano di ripresa della Commissione europea e il nuovo programma di lavoro 2020. Nota di approfondimento

Nella rete
Commissione Europea
Consiglio dell'Unione europea
Unione Europea
Oakley skidglasögonGHD Plattång,Kate Spade handbags online,Planchas de pelo ghd baratas,Nike Air Jordan Shoes outlet nz,Herve Leger Rea,UGG hombre madrid,Isabel Marant homme pas cher,Piumini Duvetica Uomo Milano,Nike Air Max rea Sverige 2016,Billiga UGG Stövlar rea,Canada Goose jack dam,moncler hombre online,Canada Goose outlet baratas,Christian Louboutin Outlet Online,Chrome Hearts outlet Italia,Hollister Outlet,moncler Jacka Dam