La banca dati documentale sul lavoro
Ricerca semplice Ricerca avanzata Ricerca incrociata
Il mercato del lavoro 2018 - Verso una lettura integrata

Nell'area euro, in una fase congiunturale di rallentamento del prodotto interno lordo, l'andamento del mercato del lavoro italiano prosegue, su base trimestrale, a ritmi meno sostenuti (incremento dello 0,3% nel terzo trimestre del 2018), con l'occupazione che raggiunge il massimo storico in valori assoluti (23,3 milioni di unità) e la disoccupazione che flette al 9,3%. La dinamica generale è quindi contraddistinta da una sostanziale tenuta, nonostante i segnali di flessione dell'attività economica: nella media del 2018 il totale di occupati supera il livello del 2008 di circa 125 mila unità per un tasso di occupazione, in valori percentuali, al 58,5%. Va comunque osservato che la ripresa dei livelli di input di lavoro, a ritmi meno intensi, prosegue con una crescita occupazionale a bassa intensità lavorativa: se il numero di persone occupate recupera il livello del 2008, la quantità di lavoro utilizzato è ancora inferiore. Anche i lavoratori dipendenti raggiungono il massimo storico, quasi 18 milioni, rispetto al minimo di quelli indipendenti, pari a 5,3 milioni di occupati. Tuttavia resta ancora profondo il divario in termini di tasso di occupazione dal resto dei Paesi membri dell'Eurozona: per raggiungere il dato relativo alla media UE15 (nel 2017 pari a 67,9%, contro il 58,0% di quello italiano) il nostro Paese dovrebbe avere circa 3,8 milioni di occupati in più. Il gap occupazionale italiano riguarda soprattutto i lavori qualificati e i settori sanità, istruzione e Pubblica Amministrazione. Dal rapporto emerge poi il sottoutilizzo della forza lavoro in Italia: complessivamente, nel 2017 quella non utilizzata potenzialmente impiegabile nel sistema produttivo ammonta a circa sei milioni di individui. Inoltre gli occupati sovraistruiti sono 5,6 milioni, il 24,2% del totale e il 35% di quelli laureati e diplomati, un fenomeno in crescita negli anni anche per via di una domanda di lavoro non adeguata. Per quanto concerne la domanda di lavoro, emerge un disallineamento tra titolo di studio conseguito e quello richiesto dalle imprese per la medesima professione, interessando nel triennio 2014-2016 più della metà delle assunzioni italiane. In riferimento agli incentivi all'assunzione, l'incidenza dei rapporti di lavoro agevolati sul totale delle assunzioni e trasformazioni ha visto il picco nel 2015, attestandosi al 61%, per poi crollare al 10% nel 2017; l’esonero triennale varato per il 2015 risulta il programma che ha avuto l'impatto più rilevante. Nel periodo 2015-2017 oltre un terzo delle aziende con dipendenti a tempo indeterminato risulta interessato da almeno un rapporto di lavoro agevolato. L'importo medio su base annua per ciascun dipendente incentivato risulta intorno ai 4 mila euro mentre l'incidenza sul monte contributivo medio per dipendente delle aziende incentivate è di circa il 40%.

Apri: Il mercato del lavoro 2018 - Verso una lettura integrata  pdf 3 MB

Soggetto emanante: Ministero del Lavoro et al.
Autore:
Data:
Tipologia: Rapporti annuali
Parole chiave: statistica del lavoro   forze di lavoro potenziali   occupazione   incentivi all'occupazione   giovani  

Documenti correlati
Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 150
Incentivi alle assunzioni a tempo indeterminato e Jobs Act. Elementi di monitoraggio
Il mercato del lavoro. Secondo trimestre 2018. Una lettura integrata
ll mercato del lavoro. Primo trimestre 2018. Una lettura integrata
Il mercato del lavoro. Quarto trimestre 2017. Una lettura integrata
Il mercato del lavoro. Verso una lettura integrata

Nella rete
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
ANPAL Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro
ISTAT
INPS
INAIL
Oakley skidglasögonGHD Plattång,Kate Spade handbags online,Planchas de pelo ghd baratas,Nike Air Jordan Shoes outlet nz,Herve Leger Rea,UGG hombre madrid,Isabel Marant homme pas cher,Piumini Duvetica Uomo Milano,Nike Air Max rea Sverige 2016,Billiga UGG Stövlar rea,Canada Goose jack dam,moncler hombre online,Canada Goose outlet baratas,Christian Louboutin Outlet Online,Chrome Hearts outlet Italia,Hollister Outlet,moncler Jacka Dam