La banca dati documentale sul lavoro
Ricerca semplice Ricerca avanzata Ricerca incrociata
Istruzione e formazione. Monitoraggio 2019

Il rapporto illustra alcuni tra gli elementi di rilievo per quanto concerne i sistemi di istruzione e formazione nell'Unione europea. A livello generale, questi stanno affrontando una serie di sfide: molti Paesi si trovano di fronte ad una penuria di docenti, come emerge dal fatto che nel prossimo decennio un terzo degli insegnanti raggiungeranno l'età pensionabile e dovranno essere sostituiti. Ciò necessita fin d'ora migliorare l'attrattività della professione nei confronti dei giovani, anche tramite migliori condizioni di lavoro, retributive e di crescita professionale. Dal rapporto emerge poi che, nell'ultimo decennio, è cresciuto in modo esponenziale il livello di conseguimento dell'istruzione terziaria, con una percentuale di incidenza passata dal 32% del 2009 al 40%. Tuttavia, emergono ancora forti disparità di genere, con le donne che conseguono tale obiettivo in misura maggiore degli uomini (rispettivamente 45,8% e 35,7%). Il tasso di partecipazione nell'educazione primaria, a partire dai quattro anni di età, ed è ormai quasi universale (90%); viene comunque sottolineato che lo stesso indicatore si riduce al 77,8% nei bambini in condizioni di povertà o esclusione sociale. Per il prossimo decennio la sfida principale è ridurre il drop-out scolastico al di sotto del 15%, assieme all'incremento della popolazione adulta coinvolta in percorsi di istruzione e formazione professionale. Relativamente agli investimenti pubblici nell'educazione, l'incidenza sul PIL si è ridotta nell'ultimo triennio di 0,3 punti percentuali, attestandosi al 4,6%. I Paesi membri destinano mediamente un terzo di tale spesa in quella primaria e dell'infanzia, il 41% in quella secondaria (con un decremento nell'ultimo triennio dell'1,3%), il 15% in quella terziaria. Per quanto concerne l'Italia, il Rapporto denota gli investimenti al di sotto della media europea, con particolare riferimento all'istruzione superiore, cosa che incide anche nella transizione scuola-lavoro, difficile anche per le persone altamente qualificate.

Apri: Istruzione e formazione. Monitoraggio 2019  pdf 7 MB
Apri: Allegato 1  pdf 1 MB

Soggetto emanante: Commissione europea
Autore:
Data:
Tipologia: Rapporti annuali
Parole chiave: istruzione e formazione   istruzione   integrazione scuola-lavoro   giovani   occupazione  

Documenti correlati
Comunicazione della Commissione europea, 17 gennaio 2018, COM (2018) 22 def.
Risoluzione del Parlamento europeo del 14 settembre 2017, n. 2017/2002 INI
Rapporto annuale sul sistema IeFP. Anno formativo 2016-2017
Istruzione e formazione. Monitor 2013
Istruzione e Formazione. Monitoraggio 2015
Parere del Comitato economico e sociale europeo 21 marzo 2019, n. SOC/612

Nella rete
Commissione Europea
Unione Europea
Oakley skidglasögonGHD Plattång,Kate Spade handbags online,Planchas de pelo ghd baratas,Nike Air Jordan Shoes outlet nz,Herve Leger Rea,UGG hombre madrid,Isabel Marant homme pas cher,Piumini Duvetica Uomo Milano,Nike Air Max rea Sverige 2016,Billiga UGG Stövlar rea,Canada Goose jack dam,moncler hombre online,Canada Goose outlet baratas,Christian Louboutin Outlet Online,Chrome Hearts outlet Italia,Hollister Outlet,moncler Jacka Dam