La banca dati documentale sul lavoro
Ricerca semplice Ricerca avanzata Ricerca incrociata
Rapporto annuale sulle Comunicazioni Obbligatorie 2020

Nel 2019 il Sistema Informativo Statistico delle Comunicazioni Obbligatorie ha registrato circa 11,8 milioni di rapporti di lavoro attivati a cui vanno aggiunti circa 1,4 milioni di contratti in somministrazione per un totale di circa 13,2 milioni di attivazioni. I rapporti di lavoro attivati hanno interessato 6,6 milioni di lavoratori per un numero di rapporti di lavoro pro-capite pari a 1,79. Per quanto concerne le tipologie contrattuali, il contratto subordinato a tempo determinato è risultato prevalere, attestandosi al 68,2% del totale attivazioni dell'anno, con un calo di 1,3 punti percentuali rispetto al 2018. A livello territoriale, non vengono riscontrate particolari differenze nei tassi di crescita nelle diverse aree geografiche se non che nelle Regioni del Mezzogiorno le nuove attivazioni sono cresciute a un tasso leggermente superiore a quello medio nazionale. Circa le cessazioni, il 2019 ha fatto registrare 11,4 milioni di rapporti di lavoro terminati, con un incremento pari al 2,3% rispetto all’8,4% dell'anno precedente, ripartito in modo sostanzialmente uniforme tra le componenti di genere. La quota maggiore di cessazioni riguarda i contratti a tempo determinato, che nel triennio 2017-2019 hanno mediamente rappresentato il 66,2% delle conclusioni totali, una percentuale superiore alla quota dei contratti a tempo indeterminato, pari al 19%. Relativamente ai tirocini, le attivazioni nel 2019 sono state in aumento di un punto percentuale rispetto all'anno precedente, attestandosi in valori assoluti a 355 mila, soprattutto nelle Regioni del Nord. Il numero di rapporti di lavoro attivati a seguito di una precedente esperienza di tirocinio è pari a 129 mila (1,1% del totale). Nel 2019 le cessazioni hanno interessato oltre 352 mila tirocini, di cui il 74,1% ha avuto una durata compresa tra 3 e 12 mesi. Per quanto riguarda la somministrazione di lavoro, nell'anno di rilevazione sono risultati registrati 1,4 milioni di rapporti di lavoro, con una diminuzione tendenziale del 28%. Quelli giunti a conclusione, 1 milione e 390 mila, in flessione del 27% rispetto all'anno precedente.

Apri: Rapporto annuale sulle Comunicazioni Obbligatorie 2020  pdf 10 MB

Soggetto emanante: Ministero del Lavoro
Autore:
Data:
Tipologia: Rapporti annuali
Parole chiave: comunicazioni obbligatorie   lavoro subordinato   lavoro temporaneo   somministrazione di lavoro   tirocini   mercato del lavoro   statistica del lavoro  

Documenti correlati
Sistema delle Comunicazioni obbligatorie. I rapporti di lavoro nel secondo trimestre 2019
Sistema delle Comunicazioni obbligatorie. I rapporti di lavoro nel terzo trimestre 2019
Sistema delle Comunicazioni obbligatorie. I rapporti di lavoro nel quarto trimestre 2019
Rapporto annuale sulle Comunicazioni Obbligatorie 2018
Rapporto annuale sulle Comunicazioni Obbligatorie 2019

Nella rete
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
ISTAT
INPS
Oakley skidglasögonGHD Plattång,Kate Spade handbags online,Planchas de pelo ghd baratas,Nike Air Jordan Shoes outlet nz,Herve Leger Rea,UGG hombre madrid,Isabel Marant homme pas cher,Piumini Duvetica Uomo Milano,Nike Air Max rea Sverige 2016,Billiga UGG Stövlar rea,Canada Goose jack dam,moncler hombre online,Canada Goose outlet baratas,Christian Louboutin Outlet Online,Chrome Hearts outlet Italia,Hollister Outlet,moncler Jacka Dam